Archivi tag: Sindaco

Panzane a colazione

A molti di noi stamattina è andato di traverso il corasàn leggendo su vari giornali l’odierno proclama del sindaco che annunciava di voler vendere all’asta il Klimt e lo Chagall di Cà Pesaro per tirar su palanche da tappar qualche … Continua a leggere

Pubblicato in Il paese dei polli, Venezia | Contrassegnato , , , , | 11 commenti

Penne fucsia e caramelle

Dei molti candidati alla poltrona di sindaco, Luigi Brugnaro era evidentemente l’unico in grado di avvicinarsi col proprio investimento in campagna elettorale al massimale di spesa fissato dalla legge in 336.839 euro, pari a 125.000 più 211.839, corrispondenti questi ultimi … Continua a leggere

Pubblicità

Pubblicato in Il paese dei polli, Venezia | Contrassegnato , , | 2 commenti

Eva contro Eva

Ok, si parte: a nemmeno un mese dall’investitura a sindaco Mr. Brugnaro inizia la guerra contro se stesso. Inevitabile per un imprenditore che diventa sindaco della città in cui hanno sede le sue imprese. Come riporta la Nuova Venezia di … Continua a leggere

Pubblicato in Il paese dei polli, Venezia | Contrassegnato , , | 7 commenti

Panem et circenses

Stiamo ormai perdendo il conto dei provvedimenti di capitale importanza presi dal supersindaco in questi primi giorni di dogato. D’altra parte la situazione è di tale gravità da esigere interventi energici e mirati, che puntino diritti ai nodi cruciali della … Continua a leggere

Pubblicato in Venezia | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Tanto tuonò che piovve

Note sparse sui primi giorni della nuova era veneziana, quella del cambiamento epocale, quella del nuovo corso. L’era del fare. Intanto abbiamo una giunta. Letti i nomi, non son pochi quelli che l’hanno definita un po’ di basso profilo, un … Continua a leggere

Pubblicato in Il paese dei polli, Venezia | Contrassegnato , | 2 commenti

Orizzonti di gloria

Questa notte, a tripudiare in tv per la vittoria del popolo fucsia e a inneggiare alla sconfitta della “vecchia classe dirigente” veneziana c’erano Ugo Bergamo, Roberto Panciera e Renato Boraso. I non veneziani che non sanno chi sono possono informarsi … Continua a leggere

Pubblicato in Il paese dei polli, Venezia | Contrassegnato , , | 5 commenti

Perché Winckelmann voterà Casson

Lui è impossibile che se lo ricordi ma io e Felice Casson abbiamo avuto un breve contatto professionale almeno venti anni fa. In quella occasione ebbi modo di vederlo nell’esercizio delle sue funzioni di magistrato, nel corso di un’indagine che … Continua a leggere

Pubblicato in Venezia | Contrassegnato , , | 7 commenti

Perché Winckelmann non voterà Brugnaro

A quest’ora della sera è difficile fare discorsi organici, quindi accontentiamoci di poche rime, e sparse. Luigi Brugnaro è quello che un anno fa tentò il colpo di acquistare dal Demanio l’isola di Poveglia, offrendo una cifra con la quale a … Continua a leggere

Pubblicato in Venezia | Contrassegnato , , , | 8 commenti

Non votare, e perché?

Nel primo turno di queste ultime elezioni comunali, per ogni dieci aventi diritto quattro sono rimasti a casa. Io ho la testa parecchio dura e deve essere per questo che non riesco a trovarci un motivo che stia in piedi. Provo a spiegarmi: sono … Continua a leggere

Pubblicato in Il paese dei polli, Venezia | Contrassegnato , , , | 4 commenti

La Corrida, dilettanti allo sbaraglio

Ovvero, come nella repubblica delle banane si gestisce la cosiddetta macchina organizzativa elettorale. Facciamo un passo indietro: eravamo proprio alla fine di aprile, le liste si stavano chiudendo quando è scoppiato l’affare Pellicani. Fra quanti non hanno digerito che Felice … Continua a leggere

Pubblicato in Il paese dei polli, Venezia | Contrassegnato , , , | 2 commenti