Archivi categoria: Televisione e radio

Eccheppalle, mamma Rai!

Da quindici anni, puntuale come la cagarella dopo una scorpacciata di prugne, mi arriva ogni estate una lettera targata Rai, nella quale mi si comunica che poiché non risulta che io abbia stipulato un abbonamento alla televisione, sono tenuto a … Continua a leggere

Pubblicato in Il paese dei polli, Televisione e radio | Contrassegnato , , | 6 commenti

Spigolature agostane

Se la tv io l’ho buttata, mia mamma ancora se la tiene stretta. Poichè la carne è debole, quando sono da lei un po’ la guardo, col risultato che sempre più benedico il giorno che presi la grande decisione. Cesenatico, prima settimana … Continua a leggere

Pubblicità

Pubblicato in Il paese dei polli, Televisione e radio | Contrassegnato , , , , , , , , | 6 commenti

E buttatela via!

E adesso tutti a commentare, a scandalizzarsi, a fischiare, a ululare su Sanremo. Sanremo? Non abbiamo altri problemi qua? E il televoto, e la grande esclusa, e il savoiardo, e Pupo e la sorella di Pupo eccheppalle! Ma smettete di guardarla, buttatela … Continua a leggere

Pubblicato in Televisione e radio | 5 commenti

Mariastella, tanto intelligente quanto bella

Ogni tanto continua a capitarmi: inciampo in qualche brandello di Radio24. Mi fa male ma non so che farci, evidentemente le mie pulsioni masochistiche riescono a tratti ad avere il sopravvento. Non so che trasmissione fosse, nè chi fosse il … Continua a leggere

Pubblicato in Il paese dei polli, Televisione e radio | Contrassegnato | 6 commenti

Molto ma molto particolare

Se la tivvù bisogna buttarla, la radio è da ascoltare con un orecchio solo. Anzi con mezz’orecchio, perchè a prestare troppa attenzione a quello che vi si dice c’è da farsi cadere le braccia (per non dire d’altro). Stamattina cucinavo … Continua a leggere

Pubblicato in Televisione e radio | Contrassegnato | 2 commenti

Desolescion

Sabato sera mi è toccato un pezzo di tivvù; c’era un tizio che distribuiva pacchi. E c’era una cretina in lacrime perchè aveva perso un premio di 800.000 euro e doveva accontentarsi di soli 90.000. Povera crista, che ci fa con 90.000 … Continua a leggere

Pubblicato in Televisione e radio | 6 commenti

La scatola delle cretinerie

L’ho buttata nell’estate del 2001. Sono tornato dalle ferie esasperato dallo spot che passava ogni momento sul televisore di mia madre: un milione di volte al giorno un tizio mangiava caramelle sul bordo di una vasca e diceva: “delfino goloso!”. Un’intera … Continua a leggere

Pubblicato in Televisione e radio | Lascia un commento