Archivi tag: Adelphi

La famiglia Karnowski

Quando, nei primi anni del Novecento, David Karnowski abbandona la natìa Polonia per trasferirsi con la moglie a Berlino, la capitale dell’impero gli appare come il centro culturale dell’universo, il luogo in cui, sciolto dai lacci della ultraortodossa mentalità che affligge … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, dischi, film | Contrassegnato , | 2 commenti

Una pedina sulla scacchiera

Christophe Bohum lavora come semplice impiegato nell’azienda che fu del padre, magnate dell’acciaio travolto dalla crisi finanziaria degli anni Trenta. Vive ancora nella casa, tetra e fredda, che ha visto le fortune della famiglia, con una moglie con la quale … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, dischi, film | Contrassegnato , , | 1 commento

Cacciato dal paradiso

Elias Canetti veniva da una famiglia di spagnoli che, seppure da secoli trapiantata prima in Anatolia e poi in Bulgaria, conservava la lingua degli antenati cacciati alla fine del Quattrocento dalla penisola iberica. Nacque quindi parlando spagnolo e bulgaro e acquisì … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, dischi, film | Contrassegnato , , | 9 commenti

Una donna di mondo

Vorreispiegarviohdio sa essere la più acida delle vipere ma per parecchie ragioni ha guadagnato un posto nel mio cuore. Una di queste è che anni fa regalandomi un piccolo libro di William Somerset Maugham mi schiuse gli occhi su un autore … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, dischi, film | Contrassegnato , , | 5 commenti

La vedova Couderc

Per leggerlo l’ho preso dal mucchietto dei romanzi non ancora letti di Simenon, che sta lì con quello dei romanzi non ancora letti della Némirowski: devo averne sempre qualcuno da leggere, però me li centellino e assolutamente non ne leggo … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, dischi, film | Contrassegnato , | 5 commenti

I doni della vita

Il romanzo che Irene Némirovsky scrisse nel 1940 e che dovette pubblicare anonimo, comincia in una sera d’autunno d’inizio secolo e finisce nella Francia invasa dall’esercito tedesco, proprio là dove prende avvio Suite francese, il monumento letterario che la scrittrice non riuscì a … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, dischi, film | Contrassegnato , | 2 commenti

Idee poco chiare

In verità, era di Dio che Geoffrey non si fidava. La principale caratteristica della divinità è sempre stata l’ironia, e infliggere a un peccatore candido come Geoffrey una pena tanto sproporzionata poteva allettare il cosmico umorismo dell’Onnipotente. Sapeva di essere … Continua a leggere

Pubblicato in Libri, dischi, film | Contrassegnato , , , | 4 commenti