Archivi tag: ACTV

Contasciopero dei mezzi 2013: 1

Cominciavamo ad inquietarci: già quasi un mese intero passato dall’inizio dell’anno e l’ACTV non dava segno di voler scioperare. Invece i mattacchioni ci hanno preso di sorpresa: a uno sciopero di lunedì non eravamo pronti perché qui si sciopera sempre … Continua a leggere

Pubblicità

Pubblicato in Il paese dei polli, Venezia | Contrassegnato , , | 4 commenti

Vaporetto specchio dell’Italia – 2

Fermata Ferrovia, domenica sera ore 22,04. Arrampicandosi sulla passerella di ingresso, una lunga fila di persone aspetta il 5.1 per il Lido, molti hanno zaini e valigie. Il vaporetto arriva, prima scende chi è arrivato e poi lentamente la fila … Continua a leggere

Pubblicato in Venezia | Contrassegnato , | 4 commenti

Vaporetto specchio dell’Italia

Sul sei delle otto meno dieci pieno di gente che va a lavorare, di studenti e turisti assonnati e consapevoli di dover affrontare una giornata difficile fra pioggia e acqua alta, l’unico beccato senza biglietto è una guardia giurata, sulla … Continua a leggere

Pubblicato in Venezia | Contrassegnato , | 3 commenti

Chi ben comincia

Dopo una giornata precedente tutta bislacca e rabaltada causa appuntamento mensile con lo sciopero dei vaporetti, mi alzo alla solita ora preantelucana per prendere il vapo delle sette e dieci, che al lavoro ne ho da fare una lista lunga … Continua a leggere

Pubblicato in Boh?, Venezia | Contrassegnato | 2 commenti

Basta che paghino

Un amico tedesco in vacanza a Venezia deve andare dall’Arsenale al Lido, pochi minuti di viaggio. Avvicinandosi alla fermata vede un mezzo che arriva, fa una corsa, convalida il biglietto e chiede al marinaio: “va al Lido?”. Il marinaio dice … Continua a leggere

Pubblicato in Venezia | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Sotto assedio (ossia: ci prendete per il culo?)

Ufficialmente tutto è cominciato venerdì scorso, in realtà quel giorno il vaso è soltanto traboccato. In breve, è successo che nella sola giornata del 22 un numero imprecisato (nel senso che non me lo ricordo) di navi da crociera e … Continua a leggere

Pubblicato in Il paese dei polli, Venezia | Contrassegnato , , , , , , , , , | 4 commenti

Per la selezione della specie

Sono le tre del pomeriggio, la temperatura sotto il sole sfiora probabilmente i quaranta gradi. Alla fermata del vaporetto si suda come dentro una fornace e fuori non si può uscire perché il sole picchia implacabile. Oltre a me, ci … Continua a leggere

Pubblicato in Venezia | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

L’odiata macchinetta

Un vento di rivoluzione soffia sulla laguna e accomuna cittadini di destra, di sinistra, di centro, di sopra e di sotto in un unico, imponente moto di insubordinazione. Al grido di no al bip migliaia di abbonati ACTV protestano contro … Continua a leggere

Pubblicato in Il paese dei polli, Venezia | Contrassegnato , , | 1 commento

La prova provata

E’ tutte le mattine al vaporetto. Un ragazzetto delle superiori, assonnato, palpebra a mezz’asta e cuffiette alle orecchie che sparano un ininterrotto bum-bum-bum. Da qualche giorno c’è una novità: arriva col Giornale, che legge avidamente mentre il bum-bum-bum continua. E’ la prova che … Continua a leggere

Pubblicato in Venezia | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Comunicazione strettamente personale

Dico a te, forse frugando nella segatura che ti riempie la scatola cranica è possibile rinvenire tre neuroni che messi in collegamento ti permettano di distinguere una a da una b. Forse anche tu ogni tanto, quando c’hai la giornata … Continua a leggere

Pubblicato in Il paese dei polli, Venezia | Contrassegnato , | 7 commenti