Il W. con gli stivali

Iniziare la giornata con la sveglia alle sei e un quarto non è il massimo della vita, ma succede tutti i giorni e ci si abitua. Alzare la palpebra a mezz’asta e percepire il fragore del diluvio universale che sta avvenendo fuori è già molto meno piacevole e la situazione peggiora ulteriormente quando, mesti davanti alla tazzina di caffè, veniamo travolti dall’ululato delle sirene dell’acqua alta, cui fa seguito il terrificante arpeggio di tre note che significa: preparati che stamattina arriva a un metro e trenta.
Allora non c’è niente da fare e bisogna tirare fuori le più orrende macchine di supplizio che mente umana abbia inventato, questi:

stivali

Li odio. Guardandolo non mi pare ma devo avere il collo del piede ipertrofico perché l’infilare e il togliere questo gommoso cilicio è per me fonte di ansia ai limiti della crisi di panico. Il piede va giù e si blocca proprio nel giro dell’angolo, e tu hai quella sensazione angosciante che non andrà mai più né su né giù e per tutto il resto della vita dovrai muoverti con quelle odiose appendici penzolanti. E così cominci a tirare, e a pestare, e intanto hai il fiatone e sudi perché sei ovviamente già vestito per affrontare il finimondo che c’è fuori. Poi finalmente qualcosa succede e tac! il piede scatta in avanti e va al suo posto. E così esci nella tempesta già abbondantemente provato e hai l’ansia per tutto il tempo che affronti il diluvio, il vaporetto superaffollato, il pezzo a piedi trascinandoti con l’acqua alle caviglie. E pensi che arrivato in ufficio dovrai rifare la procedura al contrario, infliggendo un nuovo ulteriore colpo fatale alla tua serenità. Ma che razza di vita è questa…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Venezia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il W. con gli stivali

  1. Anifares ha detto:

    E poi hai tutte le gambe che ti fanno male perchè camminare nell’acqua è faticoso.

  2. …quello gli fa sol che bene!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...