Basta che paghino

Un amico tedesco in vacanza a Venezia deve andare dall’Arsenale al Lido, pochi minuti di viaggio. Avvicinandosi alla fermata vede un mezzo che arriva, fa una corsa, convalida il biglietto e chiede al marinaio: “va al Lido?”. Il marinaio dice di si, lo fa salire e si parte. Uno, due e tre, il marinaio arriva e gli fa: “Sono sette euro”.
Sorpresa: il mezzo su cui l’ignaro turista è salito non è un normale vaporetto ma un lancione di Alilaguna, azienda privata che per conto di ACTV gestisce i collegamenti con l’aeroporto. Il simpatico delinquente ha pensato di non sottrarsi alla tradizione veneziana dello spennamento del turista e invece di avvisarlo che il vaporetto è un altro l’ha fatto salire e poi ha preteso il pagamento di un nuovo biglietto perché quello che il turista ha convalidato non è valido su quei mezzi.
Formalmente non ha forse commesso nessun reato. Forse. Però è grazie a soggetti come questo che Venezia si costruisce una solida fama all’estero. Complimenti Alilaguna, bella fauna la tua.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Venezia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Basta che paghino

  1. marcoboh ha detto:

    io, se sapessi nuotare, mi sarei buttato giù in acqua.
    così, giusto per vedere la faccia del simpatico marinaretto.

  2. PaoloVE ha detto:

    Paolini diceva: Bisogna sfoltirli… 🙂

    Saluti

    Paolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...