Il cetriolo croato

Ho trovato la ricetta su un libro di cucina tedesco, dove si chiama Kroatische Salatgurken. Lì veniva data alla tedesca: 12,5 foglie di prezzemolo tagliate ciascuna in cinque pezzi, 1,83 grammi di sale, lasciar cuocere 13′ e 42″ fino ad ottenere un coefficiente di morbidezza di 12,3 e così via. Io preferisco tradurla all’italiana, e cioè tutto a pressappoco. Che tanto viene buona lo stesso, anche con la lieve variazione che dichiarerò a tempo debito.
Affettata sottile abbondante cipolla, l’ho fatta appassire con 150 g. di pancetta a cubetti e un cucchiaino di paprica dolce. Si spruzza di aceto e si aggiungono, quando la cipolla è diventata trasparente, un peperone rosso tagliato sottile e mezzo chilo di cetrioli, sbucciati e tagliati a pezzi. Chi si aspetta che il cetriolo messo sul fuoco diventi una pappa acquosa ci rimarrà male: esso resta sodo e solo dopo 15′ circa inizia a diventare leggermente trasparente. Si regola di sale e pepe e si aggiungono le erbe, ovvero abbondanti prese di dragoncello (questo è fondamentale, se non ce l’avete meglio rinunciare), prezzemolo e basilico tritati. Si fa insaporire tutto e poi si mettono 250 g. di pomodori rossi a pezzi (o in barattolo, non facciamo i sofistici). Si fa cuocere il tutto lentamente fino a che non assume l’aspetto di uno che dice: sono cotto.
Filologia vorrebbe, e qui viene la mia variazione, che si aggiungesse panna acida a legare il tutto ma noi mediterranei possiamo tranquillamente, credo, rinunciarci.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cucina e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il cetriolo croato

  1. Hai eliminato l’unica cosa buona di questa ricetta, a parte la pancetta. Mezzo chilo di cetrioli? mio dio che orrore…

  2. marcoboh ha detto:

    e io che credevo che i cetrioli si potessero mangiare solo crudi…

  3. Is@boh ha detto:

    Appena passa la paranoia da cetriolo qui in Germania provo la tua ricetta!

  4. winckelmann ha detto:

    @vorrei…: come volevasi dimostrare, di cucina non capisci niente. E poi trovala tu la panna acida qui da noi. Si potrebbe provare con lo yoghurt – ma non alla banana, mi raccomando!
    @marcoboh: anch’io lo credevo, è stata una lieta sorpresa. D’altra parte mi pare che i russi ci facciano anche la zuppa, credo.
    @Is@boh: io ho bassamente approfittato della paranoia, praticamente al mercato erano regalati.

  5. La panna acida la trovi anche al lidl. I cetrioli sono una delle cose più nausenati del mondo alimentare: quando stavo con M. che ne mangiava rigorosamente uno al giorno, preparargli l’insalata era una tortura.

    • winckelmann ha detto:

      Opps, fonti direi affidabili mi dicono che quella che i tedeschi chiamano Sauresahne è praticamente la nostra panna da cucina. Io mi aspettavo una cosa molto più in direzione dello yoghurt. Quante cose si imparano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...