La carica dei mastodonti

Eccoli qua: anno nuovo, stagione nuova ma i mastodonti in Bacino sono sempre quelli. Fino al giorno che succederà un patatrac; allora tutti diranno che l’avevano detto, si chiameranno fuori con l’agilità di un furetto. Accetto scommesse.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Il paese dei polli, Venezia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a La carica dei mastodonti

  1. marcoboh ha detto:

    (ma quel furetto è del tutto casuale?)

    • winckelmann ha detto:

      Sai, fatta l’esperienza di uno di quei cosi pelosi e mordicchianti che con la velocità del fulmine ti sgusciano anche dentro il colletto della camicia, è difficile togliersela dalla testa.

  2. Isidoro ha detto:

    Come sai, vengo proprio da uno di quei mastodonti. A parte il giudizio complessivo sull’esperienza, non posso che confermare quello che dici: la nave,più alta della maggior parte degli edifici di Venezia, ha attraversato per lungo tutto il canale della Giudecca, sia all’andata che al ritorno. Uno spettacolo eccezionale, ma che dava anche l’impressione di passeggiare in una cristalleria col SUV. Capisco che le compagnie di navigazione facciano di tutto per offrire questo spettacolo ai loro clienti,ma capisco poco le autorità che glielo permettono.
    Ah, il ponte dei sospiri incorniciato dalla pubblicità Scavolini è indecente ed indecoroso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...