Il Giappone, noi, quelli là

C’è ben poco da dire su quello che di tragicamente immane sta succedendo dall’altra parte della terra, se non che è un’altra prova che non siamo altro che formiche che si illudono di dominare il mondo, ma che la natura può con un colpo di tosse far sparire dalla faccia della terra. E siamo talmente imbecilli e avidi da non cogliere alcun insegnamento, neppure da esperienze di questa portata. Ancora questa mattina ascoltavo le sconcertanti dichiarazioni dei nostri “reggitori” sulla politica nucleare nazionale e la voglia era quella di sbatter loro la testa nel muro. Cazzo, ma credete veramente che siamo una massa di amebe, una poltiglia di lobotomizzati cui si può far bere qualunque cosa?
Non ho altro da dire, non mi viene altro da dire tanto è lo schifo che questa gente mi fa. Prego solo chi non l’abbia già fatto di leggere

questo

e poi anche

questo

e poi buona giornata.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Il paese dei polli e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il Giappone, noi, quelli là

  1. marcoboh ha detto:

    è vero, perfino a commentare dicendo “ecco, l’avevamo detto” ci si sente un po’ sciacalli…

  2. tiziana ha detto:

    Guarda,mi dispiace doverlo dire,ma ad ascoltare i discorsi dei miei colleghi che ribattono che il nucleare è indispensabile,costi quel che costi,perchè ci serve energia,sono arrivata al punto di pensare che la maggior parte degli italiani sia stata lobotomizzata.
    Ascoltano le perle di saggezza dei nostri governanti e i ripetono i loro slogan come pappagalli ammaestrati.
    Mi fanno quasi paura.
    Ma che cavolo sta succedendo in Italia?
    Mi sono persa qualcosa?
    C’è stata l’invasione di baccelli dallo spazio e le persone vere sono state sostituite da ultracorpi?
    Oppure :non è che magari su Mediaset inframezzano i programmi con messaggi subliminali e stanno attuando il lavaggio del cervello di massa
    ai fruitori dei programmi televisivi?
    Non è questo governo che mi spaventa,da questo so cosa aspettarmi,
    sono gli italiani che mi spaventano sempre di più.
    Tiziana

  3. Gan ha detto:

    Qualcuno sa dirmi se è vero che, secondo i progetti, le centrali nucleari previste in Italia coprirebbero non più del 5% del fabbisogno energetico nazionale?
    E se è vero, qualcuno sa dirmi di cosa continuiamo a parlare?

  4. marcoboh ha detto:

    come disse quella volta petrolini allo spettatore fastidioso:
    “io nun ce l’ho co’ te, ma co’ quello accanto che nun te butta de sotto”.
    hai ragione tiziana, il problema vero sono gli italiani che lo votano: e che su questo problema si può fare poco o niente.

  5. marcoboh ha detto:

    gan, anche se ne coprissero il 95% sarebbero comunque pericolose.
    soprattutto perché gestite da italiani.

  6. marcoboh ha detto:

    (volevo dire l’1%)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...