Chi ha fatto la spia?

“Sta cominciando l’imbarco” dissi rimanendo in piedi e recuperando il borsone.
“Perché dobbiamo metterci in fila e aspettare in piedi? Lasciamoli salire tutti e poi entriamo per ultimi”.
No grazie, la mia naturale ansia mi impedisce di fare cose così chiaramente razionali. Preferisco stare in fila, in piedi anche per un quarto d’ora, pronto a sorprendere e rimproverare chi dovesse provare a passarmi davanti. Ove mai dovessero finire i posti a sedere  e l’aereo dovesse partire senza di me.

Ma a Carofiglio chi è andato a raccontargli i fatti miei?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri, dischi, film e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Chi ha fatto la spia?

  1. Mi convinco sempre di più che tu e A. sareste una coppia perfetta: arrivereste in stazione, all’areoporto, alla fermata del tram con 4 ore di anticipo…e passereste il tempo a compatire me che arrivo sempre all’ultimo minuto (o anche dopo)….:-)

    • winckelmann ha detto:

      Intanto la mia mania di partire per l’aeroporto con ore di anticipo almeno due volte mi ha salvato, sia quando l’Alilaguna tirò dritto lasciandomi come un pampalugo alla fermata, sia quando mi accorsi a piazzale Roma che avevo dimenticato a casa la carta di credito. Entrambe le volte grazie all’ampio margine ebbi tutto il tempo di rimediare. E poi, che ci devo fare, a me l’attesa all’aeroporto mi diverte…

  2. marcoboh ha detto:

    pure io sono fatto così; anche se la giustificazione che l’anticipo ti ha salvato mi pare peggiore del male. 🙂

  3. marcoboh ha detto:

    insomma, come giustificazione non è un gran che: in pratica, dici che è bene andare in anticipo perché ti potresti essere dimenticato di qualcosa, ammettendo quindi che sei uno che si dimentica le cose. sarebbe meglio essere capaci di non dimenticare niente, no?

    • winckelmann ha detto:

      come corri. io dico che vado in anticipo perchè tutto sommato la trafila dell’aeroporto mi piace mentre invece non mi piace correre. poi, vantaggio collaterale, è capitato che questa mia “mania”, come la chiamerebbe coso là, mi è stata almeno due volte di vantaggio. e non ho contato quella volta che il treno per Colonia si fermò in mezzo ai campi e grazie al cielo avevo preso quello, con largo anticipo sull’aereo, perchè se avessi preso quello successivo, in teoria perfetto per il mio volo, l’aereo l’avrei perso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...