Permalosi si nasce

Ogni tanto mi dicono che sono permaloso. Naturalmente non è vero, per questo quando me lo dicono mi offendo.
La Monica abitava di fronte a casa mia, di là dalla strada. Siamo cresciuti assieme, in una banda a composizione variabile che aveva come membri fissi me e lei, suo fratello, mio fratello e mia sorella e un mio cugino che abitava anche lui lì di fianco. Una volta la Monica fece una festina di bambini nel suo giardino, c’erano pure i suoi cugini che mi stavano molto simpatici. Però lei non me lo disse, lo disse a mio fratello: domani venite a casa mia che facciamo una festina in giardino? I miei fratelli e mio cugino ci andarono tutti contenti, io no. Non ero stato invitato personalmente e solo una cosa avrebbe potuto farmi cambiare idea: che la Monica attraversasse la strada e venisse da me a cercarmi, insistendo con le lacrime agli occhi che io andassi alla sua festina. Naturalmente non lo fece, io aspettai un bel po’ e poi fingendo indifferenza passai e ripassai due o tre volte lungo la rete del giardino. Finalmente lei se ne accorse ma si limitò a dire: non vieni? Io la guardai di sfuggita e dissi che avevo da fare. Lei disse ah! e si rimise a giocare, io tornai a casa giurando che non le avrei parlato mai più.
Invece la Monica la perdonai. Quella che bandii dalla mia vita fu la signora Elvezia.
Che era la mamma di un’amica di mia madre. Altra festina, per il compleanno di un figlio di quest’amica. Questa volta in casa. Tutti i bambini attorno a un tavolo a mangiare la torta e le solite schifezze da festa di compleanno e la signora Elvezia fa il giro con una bottiglia di aranciata. A me mi tiene per ultimo, e già questo non è carino, ma il peggio è che quando finalmente arriva mi dà la bottiglia in mano e dice: tu sei grande, te la versi da solo. L’ho guardata e senza fiatare ho appoggiato la bottiglia sul tavolo. Sono tornato a casa più assetato di un legionario disperso nel Sahara. Alla signora Elvezia, pace all’anima sua, non ho mai più rivolto la parola.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Amarcórd. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Permalosi si nasce

  1. marcoboh ha detto:

    è un avvertimento? 🙂

  2. Da queste parti si dice permaloso come una puttana…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...